CONVIVIUM Online è un ciclo di incontri mensili, organizzati dalla Rivista Giovani e comunità locali e Cantiere Giovani, aventi lo scopo di dialogare con le principali istituzioni e reti nazionali attive su #giovani e #politichegiovanili, per conoscere le azioni e le strategie che li stanno impegnando, condividere le letture e gli scenari.

“Cambiamenti necessari per comportamenti sostenibili: un dialogo intergenerazionale” 
è il titolo del primo evento online, svoltosi lunedì 18 ottobre.

Organizzato nell’ambito del #festivaldellosvilupposostenibile promosso da ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

𝐼𝑛𝑑𝑖𝑐𝑎𝑐𝑖 𝑢𝑛 𝑐𝑎𝑚𝑏𝑖𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑐𝑜𝑛𝑐𝑟𝑒𝑡𝑜 𝑐ℎ𝑒 ℎ𝑎𝑖 𝑠𝑜𝑡𝑡’𝑜𝑐𝑐ℎ𝑖𝑜 𝑒 𝑎𝑙 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑒 𝑡𝑖𝑒𝑛𝑖 𝑝𝑎𝑟𝑡𝑖𝑐𝑜𝑙𝑎𝑟𝑚𝑒𝑛𝑡𝑒 𝑒 𝑐ℎ𝑒 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑟𝑖𝑏𝑢𝑖𝑠𝑐𝑒 𝑎𝑙 𝑟𝑎𝑔𝑔𝑖𝑢𝑛𝑔𝑖𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑢𝑛𝑜 𝑜 𝑝𝑖𝑢̀ 𝑑𝑒𝑔𝑙𝑖 𝑜𝑏𝑖𝑒𝑡𝑡𝑖𝑣𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝐴𝑔𝑒𝑛𝑑𝑎 2030 ? Perché chiederlo anzitutto alle organizzazioni giovanili? Perché i giovani sono coloro che avranno maggiore tempo a disposizione e – si spera – maggiori mezzi per osservare questi cambiamenti e incidere tramite scelte e azioni. Inoltre saranno il ponte verso le generazioni che non sono ancora nate, chissà con quali parole ne parleranno tra 50 anni. I giovani rappresentanti di Giovani – Alleanza delle Cooperative Italiane (Katia De Luca), Giovani imprenditori Coldiretti (Anna Turato), Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO (Elisa Argenziano), AssembraMenti (Caterina Bortolato), South Working – Lavorare dal Sud (Mario Mirabile), Re-Generation Y-outh Think tank (Giusy Sica), Orizzonti Politici (Massimo Moltoni), Tortuga Think Tank (Elia Bidut), Giovani del campus giovani 2021 di Convivium ne hanno discusso con l’On. Emanuela Rossini dell’Intergruppo parlamentare Next Generation Italia e Rosa De Pasquale, referente nel segretariato ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile del Goal 4.


“Le politiche giovanili: gli orientamenti europei, il quadro nazionale e le attuazioni regionali”, è stato invece l’evento del 18 novembre.

Se a livello nazionale non è stata ancora approvata una legge quadro sui giovani (e va detto che di tentativi ce ne sono stati), la maggior parte delle Regioni italiane si sono dotate di una legislazione in materia di politiche giovanili. 
Questa impostazione da un lato ha prodotto una grande varietà di interpretazioni, modelli e strumenti, dall’altro non ha potuto evitare, in determinate aree, una certa fragilità ed estemporaneità degli interventi.
Abbiamo cercato di evidenziare punti di forza e criticità dell’assenza di una legge quadro nazionale e di ipotizzare azioni e strumenti utili a garantire a tutti i giovani italiani pari opportunità di esperienza e apprendimento nella transizione all’età adulta. Hanno partecipato: S. Angioli (Agenzia Nazionale Giovani – ANG), A. Bisceglia (Regione Puglia – Politiche Giovanili), F. Digiovanni (Centro TAU Palermo), P. Costanzo (Cantiere Giovani), G. Campagnoli e T. Salvaterra (Rivista GCL).

“Valutare l’impatto del PNRR sui giovani: le piste di lavoro del CO.V.I.GE”

Il COVIGE è il Comitato per la Valutazione dell’Impatto Generazionale delle politiche pubbliche. Istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e presieduto dal Ministro Dadone, si è insediato in luglio 2021 ed è composto da diciassette componenti tra cui il Consiglio nazionale dei giovani, l’Agenzia Nazionale Giovani, Istat, Inps, Inapp, nonché docenti universitari ed esperti come i nostri amici Alessandro Rosina e Luciano Monti.
Preso atto che i giovani nel PNRR sono una priorità trasversale da tenere presente in tutte le missioni, il proposito del COVIGE è di definire e proporre un set di indicatori utili per la valutazione dell’impatto che tutte le misure del PNRR e più in generale tutte le politiche pubbliche hanno e avranno sui giovani.
Indicatori alla mano si potrà dire e segnalare se una determinata politica è direttamente favorevole alle nuove generazioni, indirettamente favorevole o dannosa. E quindi avere un maggior polso di quanto si stia veramente facendo per i cittadini di domani.
Importanti spunti e riflessioni su questo tema li avremo mercoledì 15 dicembre alle ore 18.00. Il Dipartimento per le Politiche Giovanili del Ministero presenterà le piste di lavoro del CO.V.I.GE.
Partecipano: A. Scaletta (Dipartimento Politiche Giovanili e Servizio Civile ), M. Pisani (Consiglio Nazionale dei Giovani), On. M. Ungaro (Intergruppo Parlamentare Next Generation Italia), E. Deidda (Direttore⁠ Scientifico⁠ CERVAP), L. Monti (condirettore Osservatorio Politiche Giovanili Fondazione Visentini), A. Rosina (demografo Università Cattolica del Sacro Cuore), R. De Facci (presidente CNCA), P. Costanzo (direttore Cantiere Giovani), Tiziano Salvaterra (direttore resp. Rivista Giovani e Comunità Locali).Modera: Francesco Picello (Rivista Giovani e Comunità Locali).
L’evento sarà online sulla nostra pagina Fb e su quella di Cantiere Giovani:  https://www.facebook.com/giovaniecomunitalocali/posts/4562915270428282?notif_id=1639044842565426&notif_t=live_video_schedule_broadcaster&ref=notif